CUP +39 0825 686686 cup@diagnosticamedica.org
EnglishItalian
Clinica

La Diagnostica Medica nasce nel 1978, per affiancare la Casa di Cura Villa dei Platani.

Organizzazione impeccabile, massimi standard di qualità, investimenti per l’innovazione scientifica, professionalità e rispetto per il prossimo sono le parole d’ordine di una struttura che in poco tempo è diventata punto di riferimento per l’intera cittadinanza della provincia di Avellino, nonché per le altre province della Campania, grazie alla presenza di professionisti di chiara fama ed esperienza che curano le singole attività specialistiche, secondo la politica aziendale: operare nel privato per il pubblico, attraverso una perfetta integrazione con il Servizio Sanitario Nazionale caratterizzata da una leale competitività qualitativa e da un continuo confronto di grandissimo spessore culturale con tutte le maggiori istituzioni scientifiche.

Un po' di storia
  • 1978
  • Nasce la Diagnostica spa per completare l’offerta sanitaria della Clinica Malzoni.
  • 2016
  • La Diagnostica Medica diventa una srl a socio unico ed inizia la sua collaborazione con il Network Neuromed
  • 2017
  • Iniziano i lavori di ristrutturazione e potenziamento. La Diagnostica medica è pronta per il salto di qualità che si rende necessario per il miglioramento quali-qualitativo dell’intero pacchetto prestazionale.
    Principi fondamentali
    EGUAGLIANZA
    IMPARZIALITÀ
    CONTINUITÀ
    DIRITTO DI SCELTA
    APPROPRIATEZZA
    PARTECIPAZIONE
    EFFICACIA ED EFFICIENZA

    E’ convenzionato con il SISTEMA SANITARIO NAZIONALE (SSN)

    A supporto della propria offerta assistenziale Diagnostica Medica mette in campo procedure, anche informative, improntate alla massima trasparenza per consentire al paziente la totale garanzia di effettuare una scelta consapevole ed informata tra prestazioni “convenzionate” e quelle a pagamento.

    Nell’ambito della poli-prestazione erogata da Diagnostica Medica una particolare menzione merita quella della Medicina di Laboratorio, che supera una rilevante soglia produttiva annuale di analisi, a garanzia della affidabilità dei dati analitici e della qualità delle prestazioni.

    Nella struttura Poliambulatoriale di Diagnostica Medica, il paziente viene collocato in maniera naturale al centro dei processi produttivo-assistenziali e  viene messo nella condizione di avviare il percorso diagnostico nello studio medico, collocato ad uno dei piani del poliambulatorio,per concluderlo negli altri piani dotati delle tecnologie, comprese le grandi macchine ( RMN, TAC e PET-TC ), in grado di fornire ogni tipo di risposta/soddisfacimento al bisogno assistenziale.

     

     

    Organismi dirigenziali ed istituzionali

    DIRETTORE SCIENTIFICO

    Dott. Mario Malzoni 

     

    AMMINISTRATORE DELEGATO

    Avv. Paola Belfiore

     

     

    PRESIDENTE CDA 

    Prof. Carmine Malzoni 

     

     

     

     

     

    La nostra Carta dei Servizi vuole essere un’efficace strumento informativo per favorire concretamente la tutela e la partecipazione dei cittadini (e delle Associazioni che li rappresentano) alla gestione della propria salute. Risponde a questi obiettivi la descrizione dei fattori di qualità che riteniamo prioritari e l’impegno a rispettare e migliorare gli standard adottati.

    Tutela e partecipazione

    Il rispetto degli standard di qualità viene garantito dalle Direzioni sia attraverso il monitoraggio diretto dei fattori strutturali, assistenziali e di servizio, sia mediante l’analisi mensile delle valutazioni fornite dagli utenti della struttura.

    Indagini sulla soddisfazione dei pazienti

    La fattiva partecipazione degli utenti all’evoluzione della qualità è stimolata e facilitata dalla predisposizione di un questionario sulla soddisfazione, che consente di esprimere il livello di gradimento e di segnalare i possibili miglioramenti. Il questionario viene consegnato all’ utente durante la permanenza in Diagnostica Medica ed egli potrà riconsegnarlo in modo anonimo al momento della dimissione. La Direzione Sanitaria provvede a dare risposta immediata alle segnalazioni di rapida risoluzione; negli altri casi avvia un’indagine con i responsabili delle Unità operative e/o Servizi interessati e fornisce una risposta comunque entro tre giorni. In questi ultimi casi viene informata anche la Direzione Generale.

    La Diagnostica Medica  si sta organizzando per la certificazione di qualità Iso-9000.   La certificazione è lo strumento più idoneo per migliorare il sistema produttivo e costruire la più solida piattaforma sulla quale costruire la total quality.  La certificazione serve a verificare che i prodotti e i servizi, nel nostro caso i servizi, siano realizzati e forniti secondo certi standard, seguendo un percorso strettamente tecnico per ottenere la qualità totale.  

    La Qualità è concepita come pianificazione della gestione aziendale, con lo scopo di:

    • migliorare i servizi erogati,
    • soddisfare pienamente le esigenze dell’utente
    • valorizzare le risorse interne alla struttura sanitaria.
    La Diagnostica Medica attua, in conformità al D.Lgs 626/94 e successive modifiche ed integrazioni, la tutela della sicurezza e salute dei lavoratori attraverso l’elaborazione di un documento di valutazione dei rischi.

    Tutela dell’ambiente

    Diagnostica Medica  riserva particolare attenzione alla tutela della salute pubblica e dell’ambiente in conformità alle norme europee, in merito al riciclo e allo smaltimento dei rifiuti.

    Responsabilità civile verso i terzi e i prestatori d’opera

    L’organizzazione è provvista di misure per la responsabilità civile verso terzi e per la responsabilità civile verso prestatori d’opera, ai sensi dell’articolo 27, comma 1-bis, del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114.

    Tutela della privacy

    A tutela del corretto trattamento dei dati personali, e in applicazione  alla normativa vigente non vengono fornite telefonicamente informazioni cliniche sui degenti. Per il medesimo motivo e in ottemperanza a quanto previsto da una specifica procedura interna, per garantire la sicurezza e la riservatezza delle informazioni sanitarie, copia della documentazione sanitaria viene rilasciata personalmente all’utente (ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e del GDPR (Regolamento UE 2016/679).